Categorie: attualità Lascia un commento

VACANZE SICURE

Siamo ormai prossimi alla stagione turistica e quindi vorremmo, a questo proposito dare qualche indicazione e qualche suggerimento per chi andrà in vacanza. Sapendo, però, che questo diritto, purtroppo, non è ancora nella possibilità di tutte le famiglie italiane attraversate da molti e diversi problemi economici.

Innanzitutto prima di organizzare la vacanza bisogna avere chiaro in mente il budget che si intende spendere. E poi sappiate che vi sono delle possibilità di spendere di meno come i last minute, voli aerei e pacchetti turistici che non sono stati venduti e vengono proposti all’ultimo momento a prezzi scontati (si può risparmiare fino al 30%). Ed è sempre valido il consiglio di prenotare con largo anticipo, per spendere anche il 40% in meno e non avere brutte sorprese.

Intanto vediamo la modalità “vacanza fai da te”. Questa modalità permette di risparmiare fino al 20%, ma bisogna attenzione ai biglietti aerei: anche se molte compagnie sponsorizzano voli a prezzi stracciati, non sempre questi corrispondono a quelli applicati, comprensivi di tasse e assicurazione e quindi, accertatevi quale sia il costo che dovrete effettivamente sostenere per il viaggio.

Anche le compagnie ferroviarie danno la possibilità di effettuare viaggi a tariffe low cost, prenotando direttamente da internet e anche qui fatelo con largo anticipo; se si viaggia in auto, è meglio fare il pieno di benzina presso i distributori dipendenti. In questo modo si possono risparmiare anche 10 centesimi di euro al litro. L’elenco aggiornato di questi distributori si trova su vari siti che informano le varie postazioni.

Se si viaggia in auto, prima di partire, è meglio effettuare per alcuni prodotti la spesa alimentare presso i supermercati della propria residenza. Infatti, nelle località turistiche è tutto più caro, specialmente prodotti strettamente legati alla stagione estiva: dalle creme solari, ai costumi, dai repellenti per zanzare. Acquistando tali prodotti “a casa”, nei negozi di fiducia, si può risparmiare addirittura il 40% sul prezzo di vendita.

Se invece optate per una vacanza “organizzata”, cioè attraverso un pacchetto turistico, pretendete dall’agenzia che vi siano consegnati i depliants e gli opuscoli illustrativi: si tratta di un obbligo che spetta per legge al venditore del servizio turistico che inoltre è obbligato a fornire le indicazioni in modo chiaro e preciso del prezzo, i mezzi di trasporto, la classificazione degli hotels, eccetera.

Inoltre qualche indicazione in caso di disguidi, raggiri e truffe che possono occorrere: nei trasferimenti tramite servizi, quali aereo o treno, se non effettuati correttamente (ritardi, coincidenze perse, imbarchi non effettuati) questi sono sottoposti a risarcimenti vari e reperibili nelle carte di servizio dei vari gestori: mi raccomando informatevi bene prima della partenza e prendete qualche appunto, poiché difficilmente vi verranno ricordati. Nei pacchetti turistici, per quanto riguarda i reclami per inadempimento, non siate timidi, occorre contestarne subito all’organizzatore affinché vi ponga immediato rimedio, anche nel corso dello stesso soggiorno. In ogni caso il consumatore che intenda sporgere reclamo deve inviare una raccomandata con avviso di ricevimento, nella quale si puntualizzino tutte le contestazioni al venditore, mi raccomando è tassativo, entro e non oltre 10 giorni lavorativi dalla data del rientro presso la località di partenza.

È indispensabile dimostrare le mancanze riscontrate e i danni subìti attraverso tutti gli elementi che possano comprovare i fatti: (fotografie, filmati, testimonianze, certificati medici, eccetera).

Per tutti i problemi comunque, consigliamo vivamente di rivolgersi a un’associazione di consumatori, tuttavia sperando e augurandovi di non averne bisogno!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *