Categorie: Senza categoria Lascia un commento

L’IMMAGINETTA ERA SEMPRE SOTTO IL CUSCINO

La scorsa primavera il mio nipotino di appena due mesi e mezzo è caduto accidentalmente dal passeggino, sbattendo la testa. Ricoverato in ospedale, appena effettuata la Tac, i medici ci hanno detto che aveva un grumo di sangue in testa e quindi bisognava ripetere l’esame nelle 24 ore successive. Ovviamente eravamo disperati, soprattutto mia figlia, in quanto si addossava tutta la responsabilità. La notte sono stata io con il piccolo e ho messo l’immagine di san Gabriele sotto il cuscino, pregandolo di vegliare su quel corpicino che già aveva un altro problemino.

Nella Tac di controllo i pareri erano discordanti per cui è stata richiesta una Risonanza magnetica e quindi altro calvario per noi tutti. La notte precedente l’esame diagnostico l’immagine di san Gabriele era sempre sotto il cuscino del piccolo, in quanto ero sicura che lo avrebbe aiutato. L’esito della Risonanza, infatti, risultò negativo per cui ci hanno dimesso e il piccolo è finalmente tornato a casa.

Affido il mio nipotino al santo e prego san Gabriele che vegli su di lui e lo protegga sempre.         La nonna di Pescara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.